I contenuti di questo sito web sono
destinati esclusivamente a persone adulte.

Devi avere un'età minima di 18 anni ed essere maggiorenne secondo le
leggi del tuo paese.
Devi inoltre essere a conoscenza delle leggi per la tutela
dei minori del tuo paese.Sì, confermo di avere 18 anni e di essere a conoscenza
delle leggi per la tutela dei minori del mio paese.
No, uscire dal sito

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO (CGC)

I. Oggetto dell'impresa

Cosituitisce oggetto dell'impresa la commercializzazione su Internet di spazi pubblicitari di qualsiasi tipo. Gli ordini impartiti e accettati vengono evasi dall'impresa per nome e per conto proprio su incarico del relativo cliente pubblicitario (successivamente denominato "committente").

II. Garanzia

  1. Il committente è tenuto a controllare immediatamente il messaggio pubblicitario subito dopo la sua collocazione o pubblicazione sul sito web o in altri mezzi pubblicitari elettronici e a contestare per iscritto eventuali errori al più tardi entro una settimana dalla collocazione o pubblicazione. Se la contestazione non viene sollevata entro i termini indicati, i diritti di garanzia del committente decadono.
  2. In caso di inserimento errato del messaggio pubblicitario, l'impresa è autorizzata ad effettuare a sua scelta o un inserzione sostitutiva nella stessa misura in cui la finalità dell'inserzione è stata compromessa o ad apportare un intervento migliorativo. Soltanto quando la sostituzione o l'intervento migliorativo risulta impossibile, non è andato a buon fine per almeno due volte, è stato ritardato irragionevolmente o non è stato accettato dal committente nonostante che fosse stato stabilito un termine adeguato, il committente ha la facoltà di scegliere tra il diritto alla rescissione del contratto (cambiamento) o alla riduzione del compenso (diminuzione).
  3. Non si è in presenza di un errore nell'inserimento del messaggio pubblicitario ai sensi di quanto sopra indicato, quando la rappresentazione oggetto della contestazione è il risultato dell'utilizzo di software o hardware rappresentativi inadeguati (ad es. browser) o di interferenze nelle reti di comunicazione di altre imprese o di un problema del computer dei provider di Internet o dei servizi on-line o di offerte incomplete e/o non aggiornate sui cosiddetti server proxy (memorie provvisorie) dei provider commerciali e non commerciali  e dei servizi on-line che esulano dalla sfera di  responsabilità / influenza dell'impresa o del guasto di un server che si protrae per non più di 24 ore (in maniera continuativa o complessivamente) entro 30 giorni dall'inserimento dello spazio pubblicitario concordato contrattualmente per cause di forza maggiore, scioperi o altri motivi di cui l'impresa non è responsabile.
  4. Se emergono errori nell'evasione di un ordine, il committente non è autorizzato a rifiutare il pagamento di un altro ordine. La compensazione è ammessa soltanto se il diritto alla compensazione avanzato dal committente è accertato in maniera inconfutabile o con sentenza passata in giudicato.

III. Obblighi del committente

  1. Con il conferimento dell'ordine il committente conferma di aver acquisito sulla documentazione e sui testi pubblicitari da questi messi a disposizione tutti i diritti di utilizzo dei titolari di diritti d'autore, di tutela della prestazione e di altri diritti richiesti e di poterne disporre liberamente.
  2. Il committente esonera l'impresa da tutte le spese e le rivendicazioni di terzi che possono insorgere all'impresa dalla violazione di norme in materia di diritti d'autore, di concorrenza, di stampa, di diritto penale o di norme giuridiche di altro genere.
  3. Il committente è responsabile della consegna puntuale e tecnicamente ineccepibile degli strumenti pubblicitari. Ciò include anche la composizione tecnica degli strumenti pubblicitari secondo le relative specifiche indicate nella conferma d'ordine.  Il committente si accolla il rischio della trasmissione degli strumenti pubblicitari, purché dalla sfera di rischio dell'impresa non si presentino problemi nella trasmissione.
  4. Se, per motivi che rientrano nella sfera di rischio del committente, gli ordini pubblicitari non possono essere evasi o solo in modo lacunoso, la pubblicità pattuita sarà comunque fatturata al committente. Se l'impresa non ha assolutamente colpa della mancata evasione o evasione lacunosa dell'ordine, il committente non vanta alcun diritto nei confronti dell'impresa.
  5. Il committente è autorizzato a cedere o a trasferire a terzi i diritti e gli obblighi risultanti dal contratto soltanto dietro il previo consenso scritto da parte dell'impresa. L'impresa può cedere o trasferire a terzi i diritti e gli obblighi scaturenti dal contratto in qualsiasi momento. Il committente conferisce espressamente il proprio consenso affinché ciò avvenga. Finché il committente non viene informato del trasferimento, è autorizzato ad effettuare i pagamenti all'impresa con effetto liberatorio.

IV. Diritto di recesso

  1. L'impresa si riserva il diritto, anche successivamente alla conclusione del contratto, di non accettare l'inserzione pubblicitaria per motivi che rendono irragionevole per l'impresa dare esecuzione al contratto. Ciò si verifica soprattutto quando l'inserzione pubblicitaria viola le norme in materia di diritti d'autore, di concorrenza, di stampa, di diritto penale e norme giuridiche di altro tipo.
  2. Il committente ha il diritto di essere informato sui motivi del rifiuto. Se il committente non può mettere a disposizione del nuovo materiale pubblicitario rispondente ai requisiti dell'impresa, il committente ha diritto a vedersi rimborsati i pagamenti già effettuati.
  3. Se l'impresa non ha nessuna colpa sull'irragionevolezza dell'esecuzione del contratto, dal  rimborso a cui ha diritto devono essere portate in detrazione le spese che sono già insorte a suo carico. Sono esclusi ulteriori diritti del committente. Se il committente, in tal caso, non ha effettuato ancora alcun pagamento, l'impresa ha la facoltà di richiedere il rimborso delle spese già sostenute.

V. Annullamento

  1. Il cliente può in linea di massima annullare gli ordini inviando una comunicazione scritta. Se l'annullamento avviene entro 4 settimane dall'inizio della campagna pubblicitaria, non sono dovute spese di annullamento.

VI. Prezzi

  1. A meno che nei singoli contratti non sia stato pattuito diversamente, ai contratti si applicano i listini prezzi validi al momento della conclusione del relativo contratto.
  2. Le variazioni di prezzo per la realizzazione di inserzioni pubblicitarie relative a ordini pattuiti e confermati diventano efficaci se comunicate dall'impresa un mese prima dell'inserimento con il nuovo prezzo. In tal caso, il committente può avvalersi del diritto di recesso, che dovrà esercitare entro cinque giorni lavorativi dal ricevimento della comunicazione, dandone relativa motivazione.

VII. Sfera di validità

  1. Per tutte le transazioni commerciali da concludere/concluse con l'impresa per la prima volta, in corso e future si applicano esclusivamente le condizioni che seguono. L'impresa non riconosce condizioni del committente divergenti dalla presenti condizioni generali di contratto. Anche se l'azienda non vi si oppone espressamente, le condizioni divergenti non diventano parte integrante del contratto.  
  2. Con il conferimento dell'ordine il cliente riconosce la validità esclusiva delle presenti condizioni di contratto.

VIII. Conclusione del contratto

  1. Il contratto tra l'impresa e il committente ha luogo o mediante conferma d'ordine scritta inviata dall'impresa a mezzo lettera, fax o e-mail o con l'evasione dell'ordine da parte dell'impresa. L'impresa vanta inoltre il diritto di non accettare ordini non ancora confermati, senza doverne dare alcuna giustificazione.
  2. Gli ordini conferiti verbalmente dal committente e le modifiche a ordini già confermati diventano efficaci soltanto se confermate dall'impresa per iscritto.
  3. Ai contratti si applicano i listini prezzi dell'impresa validi al momento della conclusione del relativo contratto.

IX. Responsabilità

  1. L'impresa non risponde della continua raggiungibilità del sito web né del fatto che con l'inserzione pubblicitaria si possano conseguire determinati risultati. 
  2. L'impresa è responsabile del risarcimento danni, indipendentemente da quale sia il motivo giuridico sottostante, soltanto in caso di premeditazione, negligenza grave o mancanza di una caratteristica promessa. Ciò si applica anche al personale ausiliare così come ai  rappresentanti legali dell'impresa.
  3. In tutti gli altri casi l'impresa risponde soltanto in caso di violazione di obblighi contrattuali essenziali (obblighi principali). In tal caso il risarcimento danni è limitato al danno tipicamente prevedibile ed è escluso l'indennizzo di danni atipici o non prevedibili.

X. Esclusione di responsabilità

  1. L'impresa non è responsabile dell'attualità, della correttezza dei contenuti così come della completezza delle informazioni inserite nell'offerta web.
  2. L'impresa non ha alcuna influenza sulla composizione e sui contenuti di pagine Internet di terzi. Prende le distanze quindi da tutti i contenuti di terzi, anche se dalle pagine dell'impresa è stato inserito un link a queste pagine esterne. Ciò vale per tutti i link presenti sulla home page e per tutti i contenuti delle pagine a cui conducono i banner e i link così come per gli inserimenti esterni nei libri degli ospiti, nei fori di discussione e nelle mailing list istituiti dall'impresa.

XI. Diritto d'autore

  1. Il layout della home page, le grafiche e le immagini utilizzate, la raccolta dei contributi così come i contributi singoli sono protetti dal diritto d'autore. Ne è consentita la riproduzione o utilizzazione soltanto con il permesso esplicito dell'autore. L'azienda si riserva tutti i diritti.

XII. Luogo di adempimento e foro competente

  1. Purché ciò sia consentito dalla legge, il luogo di adempimento e il foro competente sono quelli dove ha sede l'impresa. Ciò nonostante, l'azienda è autorizzata a far valere i propri diritti nei confronti del committente anche in qualsiasi altro tribunale competente.  
  2. Alla stipula dei contratti si applica esclusivamente il diritto svizzero.

XIII. Varie

  1. Per essere giuridicamente valide, le modifiche o le integrazioni al contratto necessitano della forma scritta. Non sono stati stipulati accordi verbali.
  2. Se singole parti delle condizioni generali di contratto di cui sopra dovessero essere o diventare inefficaci, le restanti disposizioni di queste condizioni generali di contratto rimangono pienamente valide.

XIV. Pagamenti

  1. Le fatture devono essere pagate subito dopo averle ricevute e senza alcuna deduzione su un conto indicato dall'impresa. La deduzione di sconti necessita di accordi specifici in forma scritta.
  2. Se l'adempimento del diritto al pagamento viene compromesso dal peggioramento della situazione patrimoniale del committente verificatosi o divenuto noto successivamente alla stipula del contratto, l'impresa ha la facoltà di rinviare l'ulteriore esecuzione del contratto di inserzione pubblicitaria fino all'avvenuto pagamento o di richiedere per altre inserzioni pubblicitarie, indipendentemente dall'esistenza di un accordo precedente contrario, il pagamento anticipato o altre garanzie.  
  3. Se il committente è in ritardo nel far fronte al proprio obbligo di pagamento totalmente o parzialmente, a partire da momento del ritardo dovrà corrispondere interessi di mora nella misura di 5 punti percentuali annui superiori al tasso di interesse di base stabilito dalla BCE, purché l'impresa non dimostri di aver subito un danno maggiore.
  4. L'impresa è autorizzata a richiedere il pagamento anticipato e ad eseguire la prestazione soltanto dopo aver ricevuto il pagamento dell'importo indicato in fattura.
©2011-2021 mywomen.ch